Isole spagnole

Le migliori isole spagnole, da Maiorca a La Palma

In questo articolo puoi trovare spunti utili per capire quali siano le migliori isole Spagnole, tra divertimento, spiagge e cibo tradizionale, questi luoghi sapranno riempirti il cuore di gioia.

Dalle spiagge assolate alle avventure elettrizzanti e ai resort per famiglie, le migliori isole spagnole offrono un buffet di divertimento per le vacanze.

Attraversa paesaggi vulcanici, prendi il sole e scopri coste uniche, durante un viaggio alle Isole Canarie. Qui potrai scegliere tra sette isole principali benedette dal pennello della natura e piene di attività per soddisfare ogni desiderio.

Tra le isole più belle d’Europa, le Baleari vantano le spiagge baciate dal sole delle tue fantasie da isola paradisiaca. Sia che ti conceda la famosa scena delle feste di Ibiza, l’abbondanza di attrazioni a misura di bambino di Maiorca o il fascino tranquillo di Minorca, sei sempre a pochi passi dalle meraviglie naturali.

Tutto questo senza menzionare i segreti meglio custoditi della Spagna, per vacanze sull’isola intrise di romanticismo e serenità.

Isole Baleari Spagna

Un idilliaco gruppo di isole al largo della costa spagnola, Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera sono state a lungo celebrate tra le migliori isole d’Europa. Ognuno ha il suo carattere distinto, ma tutti fanno il bagno in un clima mite mediterraneo per abbinare uno scenario da cartolina ad ogni angolo.

Scegli un’isola che si adatti al tuo stile di vacanza, alla tua personalità o alle attività preferite della tua famiglia. Oppure, attraversa l’intera regione per realizzare tutti i tuoi sogni di avventure sull’isola e di tranquilla felicità al mare.

Isola di Maiorca

La più grande isola spagnola, Maiorca è un cocktail perfetto per le vacanze di mari color zaffiro, tradizioni culturali, prelibatezze cosmopolite e paesaggi rurali. È anche l’isola più calda delle Baleari, quindi raggiungi le sue coste scintillanti ad agosto se non ami nient’altro che crogiolarti al caldo.

Le famose località spagnole abbondano, con di tutto, dai tentacolari hotel sulla spiaggia con miniclub, sport acquatici e piscine scintillanti, ai rifugi per due in cima alle montagne.

Se tutto ciò che vuoi fare è oziare sulla spiaggia, scegli ogni giorno un arco di sabbia dorato diverso. Cala Formentor offre lettini, sport acquatici e bagnini su uno sfondo di pini, mentre Caló des Moro è una baia incontaminata fiancheggiata da scogliere per lo snorkeling sereno.

Al largo della sabbia, stuzzica le tue papille gustative con pesce fresco a Palma, pedala attraverso la catena montuosa della Serra de Tramuntana e torna indietro nel tempo nella città romana di Pollentia.

Ibiza

Quest’isola è un sacco di cose diverse contemporaneamente. Alcuni si dirigono qui per i mega club, i dj set e le feste notturne; altri per le bellissime spiagge (e bar sulla spiaggia ). Ci sono persone che visitano per la scena del cibo e coloro che attingono al ritmo sorprendentemente lento della vita nelle frazioni.

C’è un lato pacifico di Ibiza se sai dove guardare: nel sonnolento nord, i raver di una volta ora preferiscono “sporco rispetto alle discoteche”, afferma il redattore Paul Richardson sulla scena del cibo dalla fattoria alla tavola. Nel frattempo, i villaggi boho dell’interno come Santa Gertrudis hanno un’atmosfera più internazionale.

Monirca

L’isola accomodante. Molti la incoronano con il titolo delle Baleari con le migliori spiagge: qui l’acqua è più blu, la sabbia più bianca e le baie meno affollate di quelle delle sue sorelle più rumorose. Piazzola a Cala Macarella, che abbiamo nominato una delle spiagge più belle d’Europa, per una birra ghiacciata sulla sabbia incontaminata, o scorri la nostra selezione delle migliori spiagge di Maiorca per tracciare un road trip lungo la costa di 135 miglia. Le principali città di Ciutadella e Mahón sono sobrie come l’entroterra, ma qui ci sono ancora ristoranti e bar affollati. Cova d’en Xoroi è lo showtopper, in bilico precario sull’incredibile azzurro Mediterraneo vicino a Cala en Porter, ma ci sono anche sale da pranzo d’ispirazione vintage come la vinificazione Binifadet a Sant Lluis e locali di tapas intelligenti (prenota Café Balear sul porto di Ciutadella).

Formentera

Conosciuta da tempo come la sorellina più tranquilla di Ibiza, Formentera si è ritagliata uno spazio nelle famose Baleari come l’isola rilassante. È il più piccolo, lungo 12 miglia e a soli 25 minuti di traghetto da Ibiza. Una volta raggiunte queste coste, però, ti rendi conto che non è semplicemente una copia in miniatura dell’Isola Bianca.

I visitatori qui optano per piccoli porti su enormi ritrovi e spiagge tranquille con poche o nessuna infrastruttura su pittoresche distese di sabbia. Ci sono ancora beach club, come il beato 10.7 vicino alla graziosa Playa Migjorn, dove troverai il miglior sushi dell’isola. Ma a Formentera, arriva con una colonna sonora rilassata.

Lanzarote

Lanzarote ha una reputazione tutt’altro che lusinghiera da un po’ di tempo, essendo meglio conosciuta per i resort senz’anima e i pacchetti vacanze. Ma coloro che non guardano oltre questa immagine obsoleta si stanno perdendo la più sorprendente delle Isole Canarie.

C’è una fiorente scena del surf qui: i surfisti seri fanno le tracce per La Santa, mentre i boarder con il bel tempo preferiscono la famosa Famara sulla costa settentrionale. L’architetto César Manrique è stato responsabile di alcuni degli edifici più curiosi dell’isola: strutture imbiancate che abbracciano il paesaggio vulcanico.

Un’altra stringa inaspettata nell’arco di Lanzarote sono i viticoltori che producono vini insoliti: visita la cantina La Geria, la più bella di tutte.

El Hierro

La più piccola e meno visitata delle Canarie, questo lembo di terra nell’Atlantico, appena al largo della costa dell’Africa , è la prima isola autosufficiente al mondo grazie alle sue fonti energetiche ecocompatibili e agli sforzi alimentari sostenibili.

Non ci sono grandi catene alberghiere e i veri barboni della spiaggia potrebbero evitare del tutto il posto: la maggior parte della costa è vulcanica piuttosto che sabbiosa.

La mancanza di spiagge brillanti significa che El Hierro è relativamente incontaminata, con le sue strade tortuose che attraversano piccoli villaggi scavati nella pietra nera, con bar, panetterie, ristoranti e mercati settimanali.

La Palma

Questa è la verde Canarie – Riserva della Biosfera dell’UNESCO, pubblicizzata come luogo di apprendimento per lo sviluppo sostenibile, dal 1983. Come le altre Canarie, il paesaggio meridionale è punteggiato di montagne vulcaniche e una costa frastagliata, ma una fitta foresta pluviale copre il nord.

La capitale di Santa Cruz de la Palma è piena di edifici storici imbiancati. Mentre le spiagge potrebbero non soddisfare le elevate aspettative che potresti avere di altre destinazioni in questo elenco, ci sono luoghi curiosi come Charco Azul, formato da roccia naturale, per attirare l’attenzione sulla costa.

E l’isola è uno dei posti migliori in Europa per osservare correttamente le stelle: dirigiti all’osservatorio astrofisico Roque de los Muchachos di La Palma per un’esperienza completa.

Articolo correlato: Paesaggi della spagna

Leave a Reply