Cosa vedere a Maiorca

12 migliori attrazioni e cose da fare a Maiorca (Spagna)

La Spagna è una delle destinazioni di viaggio più pop

Maiorca è una splendida isola del Mediterraneo con bel tempo, paesaggi mozzafiato e una cucina deliziosa. La più grande delle Isole Baleari, Maiorca fa parte della Spagna ma ha un paesaggio più aspro e una qualità ultraterrena. Montagne rocciose e lussureggianti pendii boscosi scendono ripidamente verso il mare.

Lungo la pittoresca costa, scogliere spettacolari offrono punti di vista sensazionali e calette incontaminate scintillano con acque cristalline. I vacanzieri sono anche deliziati dalle città storiche e dai borghi affascinanti, carichi di attrazioni turistiche come chiese medievali, antichi castelli e musei d’arte. La gioia di Maiorca è la combinazione di cultura e natura.

Nella stessa giornata, i turisti possono visitare la gloriosa cattedrale gotica della capitale, per poi prendere il sole su una spiaggia incontaminata. Possono passeggiare nel villaggio medievale fortificato di Alcúdia, quindi lasciarsi ispirare da un monastero del XV secolo o rilassarsi nell’affascinante località balneare di Puerto Portals.

Con così tante opzioni racchiuse in questa isola idilliaca, è facile trovare motivi per rimanere per una settimana di vacanza o più. Scopri i migliori luoghi da visitare con il nostro elenco delle principali attrazioni e cose da fare a Maiorca.

La capitale culturale di Palma di Maiorca

La capitale culturale di Palma di Maiorca

La capitale balneare di Palma di Maiorca abbaglia i visitatori con la sua affascinante ambientazione mediterranea e l’abbondanza di attrazioni culturali. Due imponenti monumenti, la cattedrale e il castello, conferiscono a questa città il prestigio di altre capitali d’Europa.

La gloriosa Catedral de Mallorca (La Seo) si affaccia sul Porto Vecchio e appare da lontano come un faro di fede. Questo monumentale edificio in arenaria risale al XIII secolo ma non fu completato fino al XVII secolo. I visitatori sono sbalorditi dagli interni di 6.600 metri quadrati della cattedrale con la sua navata a navate che sale a un’altezza di 44 metri.

Splendide vetrate tra cui diversi rosoni (il più grande risale al 1370) illuminano il santuario con un bagliore etereo. Gran parte degli interni sono stati rimodellati dal famoso architetto catalano Antoni Gaudí all’inizio del XX secolo.

Nella Capilla Real (Cappella Reale) della cattedrale , il gigantesco baldacchino di Gaudí ha la forma di una corona di spine. La Capilla de la Trinidad contiene i sarcofagi dei re Jaime II e III. Dalla terrazza sul lato sud della cattedrale, i turisti possono godere di una magnifica vista sulla baia.

Il Castillo de Bellver del XIII secolo si trova su una collina a tre chilometri dal centro storico di Palma di Maiorca. Un tempo roccaforte reale, l’insolita pianta circolare del castello è stata influenzata dall’architettura orientale. Un ponte conduce nel cortile del castello, fiancheggiato da arcate romaniche e gotiche. Il castello è aperto al pubblico e ospita un museo di storia.

Altre attrazioni includono la Fundación Pilar i Joan Miró nella casa in cui visse l’artista. Questo museo espone una collezione di dipinti, disegni e sculture dell’artista catalano.

Per coloro che preferiscono rilassarsi in riva al mare, l’opzione più vicina è vicino alla Fondazione Miro a Cala Major. Questa ampia spiaggia sabbiosa è molto popolare durante l’estate. Altre spiagge includono la Playa de Palma e la Playa del Arenal.

Centro storico di Alcùdia

Porta del Mol, la porta principale del centro storico di Alcudia

Circondata da una vegetazione lussureggiante e da foreste di pini, Alcúdia è una delle città più panoramiche di Maiorca. Questa città medievale fortificata meravigliosamente conservata è anche nota per i suoi interessanti monumenti storici, la deliziosa cucina e le feste tradizionali.

Il paese si trova lontano dal mare ed è stato fortificato per proteggerlo dai pirati che rappresentavano un pericolo durante il Medioevo. Degli antichi bastioni rimangono solo le porte Xara e Palma e il bastione rinascimentale di Sant Ferran. Alcúdia ha un distinto ambiente del Vecchio Mondo con le sue tortuose strade medievali e le sontuose case rinascimentali.

Chiese importanti includono Santa Ana e Sant Jaume e la cappella barocca di Sant Crist con un’immagine di Cristo del XV secolo. Alcúdia ha anche siti archeologici poiché la città è stata costruita sul sito di un antico insediamento romano. Resti di case romane, un foro e un anfiteatro si trovano a sud della chiesa di Sant Jaume.

Diverse interessanti attrazioni turistiche si trovano fuori città. Per chi ama il birdwatching, il parco naturale La Albufera sulla baia attira più di duecento specie di uccelli durante tutto l’anno.

Una popolare destinazione balneare nelle vicinanze è la località di Puerto Alcúdia con la sua spiaggia sabbiosa, l’elegante lungomare e la scena dei ristoranti. La costa intorno a questa zona ha anche molte insenature incontaminate di acqua cristallina.

Il Museo Sa Bassa Blanca ha una collezione di prim’ordine di arte moderna e contemporanea. Aperto dal mercoledì alla domenica, questo museo eclettico si trova a sette chilometri da Alcudia in un giardino sul mare con un parco di sculture.

Puerto Portals: una località balneare affascinante

Puerto Portals

Questa affascinante località balneare sulla costa sud-occidentale di Maiorca è una delle mete preferite della famiglia reale spagnola e di altri visitatori all’avanguardia. Le persone alla moda affollano i ristoranti di lusso e le boutique di stilisti che costeggiano il lungomare del porto turistico pieno di yacht. Auto appariscenti (Ferrari e Porsche sono comuni) si aggiungono alla scena, facendo sentire Puerto Portals come una versione più piccola di Monte Carlo a Monaco .

La cena gourmet è un passatempo popolare. Molti dei caffè e dei ristoranti hanno patii all’aperto per godersi il sole e il panorama. Diverse scelte migliori includono l’informale Tristán Bistro ; il tradizionale Ristorante Flanigan, che serve cucina mediterranea; Ritzi, un locale di tendenza che offre intrattenimento dal vivo; Baiben, ristorante con chef stellato; e il Cappuccino Grand Café, che dispone di una favolosa terrazza con posti a sedere all’ombra di ombrelloni.

Nelle vicinanze, Marineland Mallorca è un’attrazione preferita per le famiglie con bambini. I bambini adorano giocare al parco acquatico, visitare gli acquari e la voliera e vedere le mostre di animali (compresi spettacoli di delfini e leoni marini che eseguono esercizi).

La città collinare e il monastero di Valldemossa

La città collinare e il monastero di Valldemossa

Il villaggio storico di Valldemossa trabocca di fascino antico. I visitatori sono incantati dal gruppo di strade pedonali acciottolate, vicoli stretti e vecchi edifici in pietra. Al centro della città, una piacevole piazza alberata ( Plaza Ramon Llull ) offre un luogo invitante per vivaci caffè all’aperto.

Valldemossa è benedetta da un ambiente spettacolare tra le montagne Tramuntana e il Mar Mediterraneo. Il lussureggiante pendio terrazzato che circonda il villaggio conduce a spiagge e calette.

Sotto la città collinare c’è un delizioso porto, il Port de Valldemossa, che sembra ancora un piccolo villaggio di pescatori. I turisti potranno gustare le specialità di pesce fresco presso i ristoranti locali.

La Real Cartuja de Valldemossa, un magnifico monastero certosino, fu costruito nel XIV secolo sul sito di un antico Alcázar moresco. Per più di quattrocento anni, questo ambiente sereno ha offerto ispirazione spirituale ai monaci certosini che qui hanno pregato e vissuto.

Il pianista Frédéric Chopin e la scrittrice George Sand trascorsero l’inverno del 1838-1839 nel monastero e la stanza che presero in affitto è ora aperta al pubblico. Durante il periodo in cui vissero qui, Chopin compose Raindrop Prelude e altre opere e George Sand scrisse il suo famoso libro, A Winter on Majorca .

I vasti terreni del monastero includono anche il Palacio Rey Sancho del XIV secolo costruito per il re Jaime II.

Il bellissimo paesaggio marino di Sóller

Il bellissimo paesaggio marino di Sóller

Questa graziosa cittadina è nascosta in una valle idilliaca, circondata da un bellissimo paesaggio di uliveti e agrumeti che conduce al mare.

Viaggiando qui da Palma di Maiorca, i visitatori possono prendere il famoso treno Sóller (El Tren de Sóller) per un drammatico giro panoramico attraverso le montagne della Sierra de Alfàbia. La ferrovia Palma-Sóller risale al 1912. C’è anche un tram elettrico che va dal Port de Sóller alla città di Sóller

La città ha diversi importanti monumenti storici tra cui la parrocchia del XIV secolo Església de Sant Bartomeu , un monumento dedicato al Sacro Cuore di Gesù e il monastero di Sa Capelleta fuori dalla strada di Lluc.

A circa sei chilometri dalla città si trovano i Jardines de Alfabia , patrimonio dell’UNESCO , il sito della residenza di un visir moresco risalente al XII secolo. La vegetazione mediterranea e le palme tropicali prosperano in questi deliziosi giardini. Altre caratteristiche includono un profumato frutteto di limoni e arance e un rigoglioso paesaggio in stile inglese. La struttura, inclusa la sua sontuosa dimora storica, è aperta tutti i giorni da giugno a ottobre dalle 9:30 alle 14:30.

Il palazzo è stato progettato in stile barocco e contiene mobili e dipinti di pregio. Immerso nella valle, il Port de Sóller ha un pittoresco porto turistico con le colline verdeggianti come sfondo. Molte piccole barche e yacht sono ormeggiati nel porto turistico.

Spiagge di Llucmajor

Per chi cerca una vacanza al sole al mare, Llucmajor è la scelta ideale. A circa 25 chilometri a sud di Palma di Maiorca, questo spettacolare tratto della costa di Maiorca ha molte belle insenature, spiagge e scogliere. Le torri difensive del XVI secolo lungo la costa di Llucmajor offrono viste mozzafiato.

Le calme acque della spiaggia di El Arenal sono ideali per il nuoto, mentre parte della spiaggia è un’area designata per il surf. I servizi includono uno yacht club, un ufficio turistico e bagni pubblici. È possibile noleggiare ombrelloni, lettini e attrezzature per sport acquatici.

In un’area protetta in fondo a un’insenatura di marea, la spiaggia di Cala Pi ha un fascino naturale nonostante sia circondata da hotel e abitazioni. Cala Pi è una spiaggia sabbiosa con acque dolci e cristalline ideali per le immersioni subacquee. I bagnanti possono noleggiare ombrelloni e lettini.

Un’altra opzione è la piccola baia vicino alla zona residenziale di Cala Blava. Questa spiaggia di sabbia è molto tranquilla e offre viste sensazionali sulla baia di Palma.

La città portuale di Pollença

La città portuale di Pollença

Pollença è nota per il suo vivace porto e la bellissima baia di magnifici mari blu profondo. All’ombra dei monti Pollença e Calvari, l’affascinante città medievale ha due importanti chiese.

Nuestra Señora de los Angeles (Nostra Signora degli Angeli) è la chiesa parrocchiale della città del XVIII secolo costruita sul sito di una chiesa del XIII secolo.

Dalla chiesa di Nuestra Señora de los Angeles, una scalinata di 365 gradini fiancheggiata da cipressi conduce alla Iglesia de Puig del Calvari , una cappella barocca di pellegrinaggio.

Il centro storico della città è a pochi passi dalle spiagge. Un popolare resort per famiglie è il Port de Pollença . Questa splendida spiaggia di sabbia bianca ha un litorale ampio e onde moderate. La spiaggia dispone di caffè, ristoranti, uno yacht club, noleggio di sport acquatici, bagni pubblici e docce. È possibile noleggiare ombrelloni e sedie a sdraio.

Cala en Gossalba è una spiaggia isolata in un luogo protetto e remoto, accessibile a piedi o in barca. La riva è ghiaiosa piuttosto che sabbiosa. Sia Cala en Gossalba che le spiagge di Port de Pollença sono ideali per le immersioni subacquee.

A circa sei chilometri da Pollença si trova l’antico villaggio di pescatori di Puerto de Pollença . Da qui, una strada panoramica corre 21 chilometri a nord-est fino a Cabo Formentor, alla fine di una penisola lunga e stretta.

Il pittoresco centro storico di Artà

Il pittoresco centro storico di Artà

La storica città di Artà è nascosta in una valle ricca di frutteti di mandorli, ulivi e fichi. Le montagne di Artà offrono uno sfondo incantevole con le dolci colline che si estendono in lontananza. Artà, infatti, deriva il suo nome dalla parola araba per “giardino” ( jertan ).

Dalla chiesa parrocchiale della città, la Iglesia de Transfiguración del Señor, un viale ombreggiato da cipressi conduce alla sommità della collina, dove una fortezza e i Santuari de Sant Salvador (cappella) dominano la città. I turisti potranno godere di splendidi panorami; la scena si affaccia sui fitti tetti di tegole rosse della città e si estende attraverso il paesaggio verdeggiante.

Artà conserva ancora i resti dei suoi antichi bastioni, che sembrano dominare la città, e molti palazzi antichi, come Na Batlessa, che oggi è sede della Biblioteca Comunale.

La città ha anche un ristorante stellato Michelin, Andreu Genestra, sulla Carretera de Palma a Manacor in una fattoria ristrutturata del XV secolo o sulla terrazza all’aperto con vista sulla campagna. Il ristorante è specializzato nella cucina del terroir, preparata con verdure coltivate nella tenuta, erbe aromatiche, olive e grano, nonché polli allevati nella proprietà.

Al di fuori di Artà si trova il sito archeologico Ses Paísses, il Monasterio de Santa Maria de Bellpuig, il convento francescano del XVII secolo di Sant Antoni de Pádua e l’Ermita de Betlem (eremo) circondato da un aspro paesaggio di macchia e colline rocciose.

Un’altra attrazione della zona è la vista Cuevas de Artá , un sistema di grotte che contengono imponenti stalattiti e stalagmiti.

Deià: un affascinante villaggio di artisti

Deià un affascinante villaggio di artisti

Immerso nella Valle de los Naranjos (Valle degli Aranci) nei Monti Tramuntana, a circa 15 chilometri da Sóller, questo affascinante villaggio di artisti sorge su una collina circondata da dolci colline e profumati agrumeti. Le pittoresche case in pietra della città presentano tetti di tegole e persiane verdi, tipiche dell’architettura rurale mediterranea.

Il famoso poeta Robert Graves apprezzò l’ambiente idilliaco e visse nella città per molti anni, ispirando altri tipi creativi a seguire. La casa dove visse Graves, Ca N’Alluny , è oggi un museo aperto al pubblico. Deià è un luogo delizioso per esplorare e godersi lo splendido scenario.

La tranquilla cittadina di campagna di Petra

La tranquilla cittadina di campagna di Petra

Petra è una tranquilla cittadina di campagna a 43 chilometri da Palma di Maiorca ed è classificata come Bene di Interesse Culturale. L’attrazione più importante è il convento dove andava a scuola Fra Junípero.

La città ha anche un museo, la Casa Museu de Fra Juníper Serra , che illustra la vita e l’opera di Fra Junípero Serra, nato a Petra.

Un altro omaggio al celebre missionario è la Festa del Junipero Serra che si tiene ogni anno la terza domenica di settembre. Questo vivace evento prevede sfilate con carri allegorici e offerte floreali colorate.

Altri monumenti interessanti di Petra includono la Iglesia de San Pedro , una chiesa gotica con una facciata simile a una fortezza; il Convento de Sant Bernardí, un tranquillo rifugio creato per i francescani; e il Santuario de Nostra Senyora de Bonany (Santuario di Nostra Signora di Bonany), una chiesa neobarocca che presiede su una collina.

Cala Figuera: un porto di pescatori

Lungo una splendida costa di serene acque turchesi, Cala Figuera è un incantevole villaggio di pescatori con un’atmosfera rilassata. Le case bianche della città sono raggruppate intorno a una collina che raggiunge il lungomare. Qui, molti pescatori locali si occupano del loro compito quotidiano di riparare le reti.

Nelle prime ore del mattino, il pescato fresco della giornata arriva alle banchine, pronto per essere venduto al mercato e poi trasformato in deliziosi piatti di mare.

Come ci si aspetta da una città di mare, Cala Figuera offre un’ottima selezione di ristoranti di pesce che servono pesce fresco locale. Lungo il porto, un sentiero panoramico a piedi segue il bordo dell’acqua e poi conduce fino alle scogliere. Le viste gratificanti della baia rendono il viaggio utile.

Per la ricreazione estiva, una destinazione popolare è a quattro chilometri a sud di Cala Figuera a Cala Santanyí .

La costa di Calvia

La costa di Calvia

Spettacolare paesaggio aspro, la costa di Calvià si estende per 50 chilometri serpeggiando tra colline, scogliere e baie. Questa zona vanta molte spiagge eccellenti e isole remote, che invitano gli adoratori del sole e gli amanti della natura.

Una delle spiagge più belle è Cala Vinyes , una piccola spiaggia sabbiosa con acque calme, ideale per nuotare e fare il bagno. È disponibile il noleggio di ombrelloni e sedie a sdraio, tuttavia il sito non dispone di servizi igienici pubblici.

Il litorale di sabbia fine e dorata della Playa de Palmanova si estende per un chilometro ed è ben attrezzato con bagni pubblici, docce, noleggio ombrelloni e sdraio, snack bar e caffè. Le famiglie apprezzano questa spiaggia Bandiera Blu perché ha bagnini; un’area per bambini; e acque pulite e calme ideali per nuotare. La spiaggia è ideale anche per gli sport acquatici e le immersioni subacquee.

Altre spiagge lungo la costa di Calvià includono Playas Paguera , una spiaggia urbana con servizi pubblici, e Cala de Santa Ponça, un’ampia spiaggia con uno yacht club, noleggio di ombrelloni e sdraio e un ufficio turistico.

Articolo correlato: Paesaggi della spagna

Leave a Reply