Cosa Vedere a Granada in 3 giorni

Come trascorrere 2 o 3 giorni a Granada, Spagna

Tanti turisti che intraprendono un viaggio nella regione spagnola dell’Andalusia arrivano nella città di Granada per visitare l’Alhambra, senz’altro una delle attrazioni più visitate della Spagna. Spesso viene inserita nei programmi di viaggio come gita di un giorno dalla vicina Málaga o persino da Siviglia.

Se è vero che l’Alhambra è una meraviglia che non può assolutamente mancare nel tuo viaggio in Andalusia, la buona notizia è che la città di Granada ha degli angoli stupendi e se disponi di tempo, vale assolutamente la pena di rimanerci almeno 2 o 3 giorni.

Con una storia incredibile, una splendida architettura e una delle migliori offerte gastronomiche di tutta la Spagna, Granada ti regalerà tante sorprese inaspettate.

In questa guida ti suggerisco cosa potresti fare a Granada in 2 o 3 giorni.

Quanti giorni a Granada?

Con 2 giorni a Granada potrai dedicare il giusto tempo alla visita dell’Alhambra (servono almeno 3 ore per poter vedere bene tutto), ma potrai anche visitare importanti siti storici come la Cattedrale di Granada, esplorare i quartieri dell Albaicín e Sacromonte ed andare alla scoperta di ottimi locali per degustare tapas andaluse.

La vista dell’Alhambra di Granada al tramonto

Se disponi di tre giorni potrai anche esplorare i dintorni della città.

Granada è un’ottima base per una serie di fantastiche escursioni nella Sierra Nevada e per fare delle gite giornaliere ai bellissimi paesini vicini come Alhama de Granada, la Malahá, Almuñecar, Padul, Motril, Lanjarón, Guadix o Pampaneira, Capileira y Bubión, nel cuore di La Alpujarra.

Granada dall’alto

.

Come arrivare e muoversi a Granada

Granada è una delle città più grandi dell’Andalusia ed è ben collegata alle altre grandi aree metropolitane della regione. Ci sono frequenti collegamenti in autobus e treno con città come Siviglia, Málaga e Córdoba, e anche con altre città più piccole.

La stazione degli autobus di Granada si trova nella zona nord, in Avenida Juan Pablo II, a circa tre chilometri dal centro storico. E’ raggiungibile in autobus e in taxi. I biglietti dell’autobus si possono acquistare alla stazione, sul sito web di Alsa (l’unica compagnia che opera nella stazione) o in alcuni distributori autorizzati.

Granada ha una stazione ferroviaria che si trova nel centro della città, in Avenida de Andaluces.
La stazione ha una fermata dell’autobus urbano e una fermata della metropolitana (‘Estación Ferrocarril’) che ti permetterà di andare al centro della città, ad alcune città e all’aeroporto di Granada.

L’aeroporto internazionale Federico García Lorca Granada-Jaén è situato a circa 17 km dalla città. Serve destinazioni europee come Londra, Berlino e Milano oltre che alcune città spagnole. Con Madrid e Barcellona ha diversi voli giornalieri. Se devi raggiungere il centro città dall’aeroporto, c’è un autobus frequente che fa diverse fermate e che in 45 minuti ti porterà vicino alla Cattedrale.

Una volta a Granada, scoprirai che quasi tutte le attrazioni turistiche sono facilmente raggiungibili a piedi e sicuramente non avrai bisogno di usare i mezzi pubblici o i taxi. Se hai noleggiato un’auto per spostarti in Spagna, è consigliabile tenerla in un parcheggio durante il tuo soggiorno a Granada, poiché le strade possono essere incredibilmente strette (soprattutto nell’Albaicín).

Le affascinanti strade dell’Albaicín

Giorno 1 – Centro Storico e Albaicín

Durante il primo giorno di questo itinerario a Granada potresti esplorare alcuni dei monumenti della città che non includono l’Alhambra. Potresti prendere un po di tempo per conoscere la storia di Granada, perderti nel suo quartiere arabo e imparare cosa significa tapear.

Esplora il centro storico

La prima tappa del tuo primo giorno a Granada potrebbe essere nel centro storico della città. È qui che si trovano tutti i più grandi siti di Granada oltre all’Alhambra e c’è molto da imparare sulla città qui. Se sei interessato a orientarti e conoscere Granada lontano da un sito web o da una guida, allora ti suggeriamo di fare un tour a piedi gratuito con Walk in Granada .

Il loro tour essenziale di Granada si incontra ogni giorno alle 11:00 in Plaza Nueva e ti porterà oltre tutti i principali monumenti del centro città e brevemente anche nel quartiere dell’Albaicín. Sarai anche in grado di ottenere un contesto storico sui luoghi che visiterai durante i tuoi 2 o 3 giorni a Granada, nonché ottimi consigli locali.

Dopo il tour a piedi, prenditi del tempo per avventurarti ed esplorare le aree del centro storico da solo. I punti salienti includono la Cattedrale di Granada e la Cappella Reale , dove puoi vedere le tombe del re Ferdinando e della regina Isabella – i monarchi cattolici che riconquistarono Granada commissionarono la spedizione di Colombo nel 1492. Se sei interessato a saperne di più sulla storia di questi siti, è anche possibile prenotare una visita guidata.

Nelle vicinanze della Cattedrale ci sono una serie di strade tortuose che fungono da bazar, piene di souvenir a tema mediorientale e piastrelle spagnole. Sebbene ci siano negozi come questo che vendono le stesse cose lungo molte strade di Granada, queste strade possono comunque essere divertenti da percorrere.

Se stai cercando un’attrazione più tranquilla e fuori dal comune nel centro di Granada, prendi in considerazione di visitare il Monasterio de San Jerónimo, che si trova a soli 5 minuti a piedi dalla Cattedrale. È anche un ottimo esempio di edificio religioso che un tempo era una moschea, trasformata in chiesa come è comune in tutta la regione.

La Cattedrale di Granada

Vagare per l’Albaicín

Dopo aver esplorato il centro di Granada, è il momento di avventurarsi un po’ più a nord della città ed esplorare lo storico quartiere arabo dell’Albaicín. Ora patrimonio mondiale dell’UNESCO, l’Albaicín è famoso per i suoi edifici imbiancati e le strette strade acciottolate.

Anche se potresti facilmente perderti per ore e ore nelle tortuose strade del quartiere, può valere la pena fare un giro del quartiere per avere un migliore contesto storico della zona. Walk in Granada offre anche un tour a piedi gratuito dell’Albaicín che si riunisce alle 16:00 a giorni alterni.

Il tour ti porterà in tutto l’Albaicín e coprirà come il quartiere è cambiato durante la sua storia secolare, comprese le sfide che deve affrontare oggi. Ad esempio, l’Albaicín, che era uno dei peggiori quartieri di Granada, è ora considerato il più costoso e ricercato della città. Ciò ha portato a un’impennata dei prezzi delle case e molti locali sono stati cacciati dal quartiere a causa di ciò.

Tuttavia, l’Albaicín non è sempre stato una meta turistica. Un tempo era il quartiere arabo di Granada e c’è un sacco di storia attraverso le sue belle e tortuose stradine. Se sei curioso di sapere come sarebbe stata una casa tradizionale dell’Albaicín, puoi visitare il museo Casa de Zafra. Questa è una casa convertita di un nobile che è stata restaurata e aperta al pubblico. Ti darà una grande idea di come vivevano i ricchi un quarto di secolo fa.

Una bella vista dell’Alhambra dall’Albaicín

Goditi il ​​tramonto al Mirador de San Nicolas

Dopo aver trascorso un paio d’ore a girovagare per il tranquillo Albaicín, è ora di dirigersi verso uno dei punti panoramici più iconici di Granada, il Mirador de San Nicolas.

Questo punto di vista è famoso in tutta Granada come il luogo in cui l’allora presidente degli Stati Uniti Bill Clinton disse nel 1997 di aver visto il “miglior tramonto del mondo”. Sebbene non sia possibile vedere il vero tramonto dal punto panoramico, le viste sull’Alhambra e sulla Sierra Nevada sono assolutamente incredibili, soprattutto perché il sole sta tramontando sotto l’orizzonte.

Tieni presente, tuttavia, che il belvedere di San Nicola è probabilmente il più popolare del suo genere a Granada e probabilmente dovrai lottare per una buona vista attraverso una miriade di turisti armati di macchina fotografica e felici di fare selfie. Questo non toglie necessariamente la vista in alcun senso, ma non pianificare di avere una vista romantica tutta per te quando visiti questo luogo iconico.

Folle di turisti al Mirador de San Nicolas

Vivi la cultura delle tapas di Granada

Dopo tutte le visite turistiche del primo giorno dei tuoi 2 o 3 giorni a Granada, ti verrà sicuramente appetito. Fortunatamente per te, Granada ha alcune delle tapas migliori e più unichecultura in tutta l’Andalusia e nessuna visita alla città è completa senza averla assaggiata almeno una volta.

Quindi la sera del tuo primo giorno, rinuncia a cercare un tavolo in un ristorante per cena e opta invece per un giro di tapas! Sebbene sia quasi certo che tu sia stato in un ristorante spagnolo o in un bar di tapas nel tuo paese d’origine, è ora di buttare fuori dalla finestra tutto ciò che pensi di sapere sulle tapas! La cultura qui è completamente diversa da quella a cui sei abituato a casa.

Per prima cosa, a Granada, le tapas sono incluse nell’ordine delle bevande. Se ordini una birra, un bicchiere di vino o anche una bibita in un bar di Granada, riceverai un piccolo piatto di cibo insieme ad esso. Con ogni bevanda successiva che ordini, ottieni un altro piatto di cibo.

Mentre ci sono alcuni posti a Granada dove puoi scegliere quale tapa desideri dal menu, è più probabile che ti venga dato un piatto di cibo dal cameriere senza alcuna scelta. Di solito non c’è nemmeno un’opzione per ordinare più piatti di cibo, come potresti fare altrove in Spagna o in un ristorante di tapas a casa.

Quello che puoi fare se vuoi mangiare di più è ordinare una porzione intera o mezza (rispettivamente media ración o ración in spagnolo) di una specialità della casa. Tuttavia, è altrettanto accettabile ordinare un altro drink o trasferirsi in un altro bar.

Un’altra cosa da tenere a mente quando si esce per delle tapas ( tapear in spagnolo) è non farsi intimidire se il bar è molto affollato e rumoroso. La maggior parte dei bar potrebbe avere una manciata di sgabelli, tuttavia, se sono buoni e popolari, è probabile che rimarranno in piedi solo quando si riempiono. Fatti valere, fatti strada tra la folla e abituati a stare in piedi mentre mangi se vuoi vivere un’esperienza davvero locale.

Se vuoi ottimi consigli sulle tapas, Per favore controlla la sezione “Dove mangiare” di seguito.

Ottenere una tapa gratis con il tuo drink è all’ordine del giorno a Granada

Giorno 2 – Alhambra e Sacromonte

Il secondo giorno di questo itinerario di Granada ti vedrà esplorare l’attrazione più iconica della città: l’Alhambra. L’intero complesso è enorme e molto probabilmente occuperà la maggior parte della giornata, tuttavia, nessuna visita a Granada è completa senza di essa.

Alhambra

Il giorno 2 dei tuoi 2 o 3 giorni in Granata,è ora di salire sulla collina e visitare l’Alhambra. Questo incredibile monumento è costituito da molti siti diversi tra cui i Palazzi Nasridi, il Generalife, l’Alcazaba e un museo di belle arti. Ogni sezione richiede del tempo per essere visitata, quindi assicurati di pianificare le tue giornate di conseguenza.

Prima di parlare di cosa vedere all’Alhambra , parliamo di come ottenere i biglietti per visitare questo incredibile palazzo e fortezza moresca. Essendo una delle attrazioni più popolari da visitare in tutta la Spagna (più di 2 milioni di persone la visitano ogni anno), devi assicurarti di prenotare i biglietti con largo anticipo, soprattutto se non rientra nel tuo budget di viaggio in Spagna per la primavera un tour guidato.

Ci sono due diversi livelli di biglietti che puoi acquistare per l’Alhambra se vuoi visitarla da solo senza una guida. Se hai un budget limitato, puoi acquistare solo i biglietti per l’ingresso ai giardini, al Generalife e all’Alcazaba. Vale la pena visitare tutti questi luoghi e non avrai nemmeno una fascia oraria per l’ingresso, quindi puoi arrivare quando vuoi.

Il secondo livello è per l’ingresso in tutte le aree sopra menzionate insieme al Nasrid Palace, che è l’area più iconica dell’Alhambra e ciò che probabilmente immagini quando ci pensi. Consiglio vivamente di spendere 7 euro in più per visitare i palazzi se potete perché ne vale davvero la pena.

L’Alcazaba (fortezza) dell’Alhambra offre viste spettacolari sulla città

Se hai un biglietto d’ingresso generale (che include il Palazzo Nasridi, il Generalife e l’Alcazaba), allora avrai un orario d’ingresso su di esso. Tuttavia, questo tempo di ammissione è solo per i Palazzi Nasridi, dove consentono alle persone di entrare solo a intervalli di 30 minuti. Ciò significa che non è necessario arrivare all’intero complesso dell’Alhambra all’orario stampato sul biglietto, solo ai Palazzi Nasridi eperciò puoi arrivare a qualsiasi ora tu voglia nella data per vedere tutto il resto.

Tutto sommato, consigliamo di pianificare di trascorrere almeno tre ore all’Alhambra per provare e vedere tutto. Ne vale davvero la pena ed è uno dei monumenti più affascinanti e belli del suo genere al mondo.

Se non riesci a ottenere i biglietti per l’Alhambra nelle date in cui prevedi di trascorrere 2 o 3 giorni a Granada, è possibile visitare il monumento tramite visita guidata. Questo costerà molto di più che andare da solo, tuttavia, avrai il vantaggio aggiuntivo di avere una guida certificata che spieghi tutto ciò che stai vedendo.

I Palazzi Nasridi sono un punto culminante della visita all’Alhambra

Sacromonte

Dopo aver trascorso la mattinata esplorando lo straordinario complesso dell’Alhambra, è ora di esplorare un’altra area che rende Granada un luogo unico da visitare in Spagna: il Sacromonte.

Sacromonte era tradizionalmente il quartiere rom di Granada e ancora, oggi,è la casa di chi vive uno stile di vita più alternativo. Immerso nelle colline a nord-est dell’Albaicín, il Sacromonte è forse meglio conosciuto per le sue case-grotta.

A causa del caldo intenso che Granada sperimenta nei mesi estivi e anche per il fatto che il quartiere è stato tradizionalmente a reddito molto più basso rispetto al resto della città, la maggior parte delle abitazioni nel Sacromonte sono parzialmente o completamente parte di una grotta scavata nella montagna.

La stragrande maggioranza delle case del Sacromonte oggi, però, sono proprio questo: case. Sebbene la maggior parte della casa sia ancora scavata nella montagna, la parte anteriore sembra proprio come qualsiasi altra casa in quella zona di Granada. Ci sono anche alcuni negozi e ristoranti dove puoi vedere come appare una casa in una grotta all’interno.

Mentre la maggior parte delle persone nel Sacromonte vive in case vere, ci sono ancora molte abitazioni rupestri dove le persone vivono in realtà più in alto sulle colline. Queste grotte non hanno acqua corrente né elettricità e le persone che le abitano devono attingere l’acqua da un rubinetto comune vicino alle abitazioni.

È possibile fare un tour gratuito del quartiere Sacromonte con Walk in Granada se vuoi saperne di più e anche fare una facile escursione fino ad alcuni dei punti più alti della città. I tour partono a giorni alterni alle 16:00 e ne vale la pena.

Una tradizionale dimora rupestre del Sacromonte trasformata in un piccolo supermercato

Belvedere di San Miguel Alto

Se il Mirador de San Nicolas era troppo affollato per te, allora sicuramente adorerai il belvedere di San Miguel Alto. Essendo uno dei punti più alti della città, questo non è un punto panoramico che molti turisti scelgono di visitare in quanto può essere un po’ faticoso raggiungerlo, soprattutto a piedi.

L’escursione al punto panoramico vale comunque la pena, poiché offre alcune delle migliori viste di Granada sottostante e dell’incantevole Sierra Nevada che circonda la città. Attrae anche una folla molto più locale, alla ricerca di un posto tranquillo dove uscire con i propri amici e bere un paio di birre.

Rispetto a San Nicolas, San Miguel Alto non è altrettanto ben tenuto, ma i panorami sono ancora più impressionanti, rendendolo un luogo eccellente per dirigersi in questo itinerario di 2 o 3 giorni a Granada.

Viste di Granada da San Miguel Alto

Flamenco

Se ti stai chiedendo un ottimo modo per concludere il secondo giorno di questo itinerario di Granada, allora sarebbe andare a uno spettacolo di flamenco. Granada sostiene di essere la culla del flamenco (come Siviglia, Jerez e Cadice , quindi devi prenderlo con le pinze), ma il flamenco tradizionale che vedrai qui è diverso da quello che troverai in altre città dell’Andalusia.

Il flamenco a Granada di solito non si svolge in un bar o tablao, si svolge in una grotta del Sacromonte. Sebbene ci siano certamente teatri in cui puoi vedere uno spettacolo di flamenco nel centro di Granada, questi tendono a non essere l’esperienza intima che dovrebbe essere il flamenco. Sebbene l’atto sia quasi esclusivamente per i turisti a Granada in questi giorni, ciò non significa che non dovresti andare a uno spettacolo. Il turismo mantienel’arte vivo.

Se vuoi avere il miglior rapporto qualità-prezzo e l’esperienza più autentica, guarda uno spettacolo di flamenco con Zambra María la Canastera. Questo posto mette in scena il tradizionale flamenco di Granada in una grotta convertita a Sacromonte.

Il flamenco a Granada è nato da abitazioni rupestri del Sacromonte come queste

Giorno 3 – Arte di strada e biscotti del convento

È probabile che non avrai mai sperimentato un acquario come questo prima. L’attrazione è a pochi minuti da Se riesci a trascorrere più di 2 giorni a Granada, allora questo terzo giorno è il modo perfetto per concludere il tuo tempo in città. Ti vede dirigerti in alcune zone al di fuori del tipico percorso turistico, prendere parte a una delle tradizioni secolari di Granada e trascorrere più tempo nelle tue zone preferite.

Scopri la Street Art di Granada

Granada non è solo quartieri arabi, abitazioni rupestri e palazzi moreschi. C’è anche una fiorente scena di street art in alcune grandi aree della città. C’è una bella passeggiata che puoi fare da Plaza Nueva lungo Calle de Molinos direttamente a Plaza Joe Strummer (sì, prende il nome dal chitarrista dei Clash – era un residente di Granada!) dove puoi vedere opere d’arte di Granada proprio El Niño de las Pinturas.

Ci sono molti incredibili murales che decorano le strade di Granada, ma una delle strade migliori per vederla è Cuesta de Caidero. Fare una passeggiata nell’arte di strada è un modo eccellente per trascorrere alcuni dei tuoi 3 giorni a Granada e ti aiuta a vedere la creatività della città, lontano dalle maggiori attrazioni turistiche.

Arte di strada a Granada

I conventi

Un’altra cosa fantastica da fare durante il tuo soggiorno a Granada è prendere parte a una delle migliori tradizioni che la città ha da offrire: comprare i biscotti dalle monache di clausura.

Sebbene sia possibile trovarlo in molte città della Spagna e dell’Andalusia in particolare, ci sono numerosi conventi dove è possibile acquistare deliziosi dolci fatti in casa dalle monache di clausura di Granada.

Il concetto è semplice: poiché le suore sono di clausura, evitano il contatto diretto con il mondo esterno. Pertanto, l’intera interazione si svolge senza mai effettivamente vedere nessuno. Fondamentalmente, ti avvicini a una finestra dove di solito c’è un cartello che ti dice cosa hanno e i prezzi. Suoni un campanello e la suora aprirà la finestra per rivelare un pigro giradischi simile a Susan. Fai l’ordine, metti i soldi sul giradischi e la suora lo girerà con i tuoi biscotti e il tuo resto.

Questa è un’esperienza affascinante e non molto conosciuta tra i turisti, ma è qualcosa di cui siamo diventati un po’ ossessionati durante il nostro soggiorno a Granada e abbiamo cercato un certo numero di conventi da cui acquistare i biscotti. È così che le suore si guadagnano da vivere e pagano l’affitto, e probabilmente non sarà una tradizione ancora per molto, poiché sempre meno donne scelgono di entrare in convento, per non parlare di clausura.

Alcuni dei posti migliori per acquistare dolci sono il Convento de Zafra, il Convento de Santa Isabel Real e il Real Monasterio de la Encarnación.

L’acquisto di biscotti dalle suore di clausura viene effettuato tramite piattaforma girevole in modo da non interagire mai direttamente con la suora dall’altra parte

Esplora più di Albaicín/Sacromonte

Dopo aver visto l’arte di strada e aver comprato dei biscotti, è ora di tornare nei quartieri dell’Albaicín o del Sacromonte e perdersi davvero. Mentre potresti aver fatto un tour a piedi negli ultimi due giorni, trascorri la giornata esplorando da solo e vedendo dove ti portano i tuoi piedi.

Non ci vuole molto per avventurarsi lontano dalla folla di turisti nell’Albaicín inferiore e per te Esperienza la pace e la tranquillità di questi quartieri secolari.

L’Albaicín è una delle zone più belle della città

Tapas

Un ottimo consiglio per trovare un bar fantastico è vedere quanto è affollato: se lo è e ci sono solo posti in piedi, allora è probabile che sia una grande scoperta e tu abbia bisogno di farti strada!

La cultura delle tapas di Granada è qualcosa da non perdere!

Hai più tempo per visitare Granada?

Se hai più di 3 giorni da trascorrere a Granada, allora è l’occasione perfetta per approfittare e fare alcune delle fantastiche gite di un giorno disponibili dalla città.

Se sei interessato all’escursionismo e alla natura, è incredibilmente facile raggiungere la Sierra Nevada e intraprendere un’escursione di un giorno. Se ti capita di andarci in inverno, puoi anche andare a sciare in montagna vicino a Granada.

Se sei più interessato a vedere altre città e paesi dell’Andalusia, allora ci sono numerose opzioni che sono facilmente raggiungibili da Granada. Se stai cercando una città più grande, Málaga può essere una fantastica gita di un giorno se cerchi un po’ di sole e cultura. Jaén a nord di Granada è un’opzione molto più fuori mano, ma produce la maggior parte dell’olio d’oliva spagnolo e ha una fantastica cultura delle tapas.

Altre fantastiche opzioni per gite di un giorno da Granada includono Pampaniera nelle Alpujarras e Monachil, facilmente raggiungibile con l’autobus urbano di Granada.

Le bellissime montagne della Sierra Nevada sono facilmente raggiungibili da Granada

Articolo correlato: 10 cose da fare a Granada

Leave a Reply