Attrazioni turistiche a Barcellona

14 attrazioni turistiche più votate a Barcellona

La vivace capitale della Catalogna, Barcellona è una splendida città di mare che ostenta la sua bellezza e il suo stile di vita solare. Splendidi paesaggi, architettura mozzafiato e superbe attrazioni culturali la rendono una destinazione irresistibile. Naturalmente, il mite clima mediterraneo aggiunge fascino.

Barcellona ha un suggestivo quartiere medievale, il Barri Gòtic, con un’atmosfera quasi magica di un tempo ormai passato, ma è ancora più famoso per la sua architettura modernista. Antoni Gaudí ha lasciato un segno duraturo su Barcellona con i suoi edifici surrealisti d’avanguardia; molti sono elencati dall’UNESCO.

Dopo tutte le visite turistiche, i viaggiatori vorranno semplicemente rilassarsi e godersi l’atmosfera gioiosa della città. I visitatori si divertiranno a passeggiare lungo La Rambla, dove si ritrovano i locali; prendere il sole sulle spiagge sabbiose vicino al porto.

Uno dei modi migliori per scoprire Barcellona è vagare senza meta e imbattersi in stradine nascoste con piccoli caffè o fermarsi a rilassarsi nelle tranquille piazze della città, dove i musicisti di strada strimpellano melodie con chitarre spagnole. Deliziose sorprese abbondano ad ogni turno.

Scopri i posti migliori da visitare e le cose da fare con il nostro elenco delle principali attrazioni di Barcellona.

Barcellona

La Basilica della Sagrada Familia si trova nella parte settentrionale della città, dominando i suoi dintorni con le sue 18 torri slanciate che si ergono alte sopra tutti gli altri edifici. Una delle chiese più anticonformiste d’Europa, questo straordinario monumento è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO .

Il più importante architetto catalano dei tempi moderni, Antoni Gaudí, fu incaricato nel 1883 di progettare questa Basilica come chiesa neogotica. Ma invece di seguire i piani, ha creato un esempio della sua famosa architettura surrealista in stile Art Nouveau. Non aveva idee ferme in mente, preferendo modificare e aggiungere ai piani man mano che il lavoro procedeva.

Gaudí aveva inizialmente previsto tra i 10 e i quindici anni, la chiesa non fu mai completata. Dal 1926, diversi altri architetti hanno continuato a lavorare alla Basilica secondo i piani di Gaudí. Nel 2010 è stata completata la navata principale e la Basilica è stata consacrata da Papa Benedetto XVI (sebbene la costruzione sia ancora in corso).

I visitatori sono prima colpiti dall’esterno con la espressiva facciata della Natività raffigurante la nascita di Gesù, e la suggestiva facciata della Passione che illustra la sofferenza, la morte e la risurrezione di Gesù.

Anche se la Basilica è incompiuta, i turisti possono visitare l’interno per ammirare il maestoso spazio sacro e le sue opere d’arte. La navata principale del santuario è uno spazio immenso di 90 metri di lunghezza per 60 metri di altezza. Il soffitto scintilla con dettagli decorativi opulenti e le vetrate colorate entra la luce eterea.

L’abside presenta un insolito Crocifisso reso a baldacchino con lanterne. L’effetto complessivo è sbalorditivo. Gaudí ha catturato al meglio l’essenza del suo capolavoro architettonico quando lo ha descritto come “un’opera che è nelle mani di Dio e nella volontà del popolo”.

La Basilica della Sacra Famiglia è anche conosciuta in spagnolo con il suo nome ufficiale: Temple Expiatori de la Sagrada Família.

Indirizzo: 401 Carrer de Mallorca, Barcellona

Barri Gotic (Quartiere Gotico)

Per 2000 anni, il Quartiere Gotico è stato il centro spirituale e secolare della città. Qui si trovano ancora resti di antichi edifici romani, ma il Medioevo è rappresentato al meglio dai monumenti stipati in questo quartiere.

Al centro del Quartiere Gotico sul Monte Tabor si trova la Catedral de la Santa Cruz y Santa Eulalia (Cattedrale di Santa Croce e Santa Eulalia). Questa cattedrale medievale è un capolavoro dell’architettura gotica con una facciata riccamente scolpita e una magnifica pala d’altare dorata. Sorprendendo molti visitatori, il chiostro e il giardino della cattedrale ospitano 13 oche vive che simboleggiano il martirio di Sant’Eulalia.

I turisti si divertiranno a vagare nel labirinto di stradine acciottolate e vicoli suggestivi e si fermeranno alla scoperta delle pittoresche boutique e ristoranti del quartiere. Perdendosi qui, il visitatore si immerge nell’atmosfera magica di un mondo medievale.

Piazze pittoresche sono animate dai suoni delle persone che chiacchierano e ridono o dallo strimpellare della chitarra classica spagnola. I bambini spesso giocano a calcio negli angoli nascosti del Quartiere Gotico e i residenti socializzano nelle terrazze dei caffè nascosti nei cortili.

Altri punti salienti del Quartiere Gotico includono, il Museo Picasso e la Plaça del Rei, una bellissima piazza fiancheggiata da imponenti edifici medievali. Da non perdere è la Casa de Padellàs del XVI secolo che ospita il Museu d’Història de Barcelona (Museo di Storia di Barcellona). La Plaça del Rei è anche utilizzata come luogo all’aperto per concerti di musica.

Casa Milà

Nel quartiere Eixample, fuori dall’elegante viale di Passeig de Gràcia, Casa Milà, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è l’edificio secolare più famoso di Antoni Gaudí. Casa Milà è anche affettuosamente conosciuta come “La Pedrera”, che si traduce in “La Cava di Pietra” perché l’edificio ricorda una cava a cielo aperto.

Costruita tra il 1906 e il 1912, questa sgargiante dimora d’avanguardia sembra più una scultura che un edificio funzionale. Ogni linea della facciata in pietra naturale è curva, con finestre arrotondate e ringhiere dei balconi in metallo che si intrecciano in forme simili a piante. Anche il tetto ha una forma ondulata completata dai comignoli.

L’ingresso all’edificio è sul Carrer de Provença, attraverso un notevole cancello in ferro battuto che conduce ad un cortile interno. L’edificio è sostenuto da archi a costoloni progettati per scopi portanti, una caratteristica che rivela il genio di Gaudí come ingegnere strutturale.

I visitatori possono passeggiare sulla terrazza sul tetto per osservare da vicino i camini ornati da mosaici dalla forma strana. L’area del tetto premia anche i visitatori con viste sensazionali sulla città, con la prospettiva che si estende fino alla Basilica della Sagrada Família in lontananza.

Casa Milà ospita il centro culturale Fundació Catalunya che organizza eventi durante tutto l’anno. Il monumento è aperto al pubblico tutti i giorni per le visite e sono disponibili audioguide.

Ben progettato per ospitare i turisti, Casa Milà dispone di boutique e di un elegante ristorante al piano rialzato dell’edificio, Cafè de la Pedrera , che offre pasti gourmet a pranzo e cena. Questo ristorante serve anche colazione e tapas.

Indirizzo: 261-265 Carrer de Provença, Barcellona

La Rambla il centro sociale di Barcellona

Il cuore della vita sociale di Barcellona si trova su La Rambla, un ampio viale alberato che divide il centro storico in due parti. La Rambla si estende da Plaça de Catalunya, dove sorge il bellissimo Convento di Santa Anna in stile romanico del XII secolo, fino al porto. Questa strada presenta ampi marciapiedi pedonali, fiancheggiati da negozi, ristoranti e caffè all’aperto, che la rendono uno dei luoghi di ritrovo più popolari della città.

Sul lato nord-est, La Rambla confina con il Barri Gòtic, e a metà del viale si trova Plaça Reial, una piazza circondata da palme e circondata da case storiche. Questi eleganti edifici hanno portici pieni di negozi, caffè e ristoranti. Al centro si trova la Fontana delle Tre Grazie con un candelabro disegnato da Antoni Gaudí.

Un altro importante monumento su La Rambla (numero 3-5) è il Palau Güell, patrimonio dell’UNESCO, un ostentato palazzo progettato nel 1886 da Antoni Gaudí. Il proprietario, Eusebi Güell, fu un grande mecenate delle arti, e l’edificio fu costruito con una grande sala a cupola destinato a letture di poesie e concerti privati. Aperto al pubblico per le visite, l’edificio è adornato con decorazioni sontuose, tessuti preziosi e mobili artigianali creati da Gaudí.

Palau la Musica Catalana

Costruito tra il 1905 e il 1908 come sala da concerto per la società corale Orfeó Català, il Palau de la Música Catalana è stato progettato dall’architetto Lluís Domènech i Montaner, in stile modernista catalano. La facciata è una profusione di intricati mosaici, elementi scultorei e squisita lavorazione del ferro.

L’arredamento interno è colorato e fantastico quanto l’esterno, con un meraviglioso Concert Auditorium che offre un ambiente stimolante per spettacoli musicali. La sala da concerto, che può ospitare circa 2.200 persone, è l’unico auditorium in Europa illuminato durante le ore diurne interamente da luce naturale.

Opere d’arte accattivanti coprono ogni centimetro quadrato delle pareti e del soffitto. Le pareti su due lati sono costituite principalmente da lastre di vetro colorato. Il soffitto è caratterizzato da un enorme lucernario in vetro colorato disegnato da Antoni Rigalt il cui fulcro è una cupola rovesciata nei toni dell’oro circondato dal blu che suggerisce il sole e il cielo. Sculture elaborate incorniciano il palco del concerto.

È possibile vedere l’interno del Palau de la Música Catalana al di fuori dei concerti facendo una visita guidata.

Il Palau de la Música Catalana dispone di un negozio di souvenir e di un bar-ristorante, il Cafè Palau, che serve colazione, pranzo e rinfreschi pomeridiani. Il Cafè Palau dispone di una piacevole terrazza all’aperto sulla Plaça del Palau.

Indirizzo: Calle Palau de la Música 4-6, Barcellona

Parc Guell il parco surrealista di Gaudì

Colorato, allegro e pieno di fantasia, questo parco di 17 ettari splendidamente progettato è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Creato tra il 1900 e il 1914, il Parco Güell comprende 12 acri di giardini con elementi architettonici surrealisti creati da Antoni Gaudí e otto acri di boschi incontaminati (pineta e uliveti).

Splendide fontane, viadotti, grotte, una sala colonnata, scale a chiocciola e sedili di conversazione semichiusi sono sparsi in tutto lo spazio del giardino.

Ci sono aree pic-nic e una spettacolare terrazza che offre viste panoramiche sulla città e sul mare. Lo stesso Gaudí amava questa zona della città (il quartiere di Gràcia), e qui si trovava la sua casa.

All’interno del Parco Güell si trova la Casa Museu Gaudí (Casa Museo Gaudí) dove Gaudí visse per quasi due decenni. Il museo educa i visitatori sulla vita e sull’opera architettonica di Gaudí. La collezione comprende oggetti decorativi e mobili, disegnati da Gaudí.

Indirizzo: Carrer d’Olot, Barcellona

Casa Batllò

Ancora un’altra straordinaria creazione di Gaudí, la Casa Batlló, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, è uno degli edifici modernisti più caratteristici di Barcellona. La fantastica villa è stata progettata come residenza privata per il produttore Josep Batlló i Casanovas. Con le sue forme che oscillano liberamente e la facciata ornamentale, questo edificio da sogno sembra il castello di una fiaba surreale.

La maggior parte dei dettagli progettuali si discosta completamente da qualsiasi precedente architettonico. La cornice della finestra al primo piano è delimitata da forme oscillanti che piante piante, altre ricordano ingressi a grotte. Sulla facciata, piastrelle decorative in ceramica smaltata nei colori verde, blu e ocra si aggiungono allo sfarzo. Il tetto a forma di onda, come quello di Casa Milà, presenta numerosi comignoli riccamente decorati.

Gaudí ha anche creato le decorazioni interne, che possono essere viste nella Casa Museu Gaudí nel Parco Güell.

Per chi cerca un pasto gourmet superbo, l’elegante ristorante Moments, con due stelle Michelin, si trova a pochi passi al 38 Passeig de Gràcia nel Mandarin Oriental, Barcelona . Questo raffinato ristorante di lusso serve una moderna cucina gastronomica catalana preparata con ingredienti di stagione.

Indirizzo: 43 Passeig de Gràcia, Barcellona

Camp Nou

Proprio come gli edifici modernisti catalani sono attrazioni da non perdere per gli appassionati di architettura, il Camp Nou è una tappa obbligata per gli appassionati di calcio. Il Camp Nou è stato una delle sedi delle Olimpiadi estive del 1992 a Barcellona e oggi è sede dell’FC Barcelona. Lo stadio da 99.354 posti è il più grande d’Europa e il secondo al mondo.

Camp Nou offre visite guidate , guidate da guide ufficiali bilingue del FC Barcelona. I tour (in inglese e spagnolo) spoglia i punti salienti dello stadio come spogliatoio della squadra, il tunnel dei giocatori ei box dei commentatori.

Lo stadio ha anche un museo dello sport, il Museo del Barça, che presenta trofei, foto e mostre multimediali, inclusi video dei gol vincenti dell’FC Barcelona.

Indirizzo: C. d’Aristides Maillol 12, Barcellona

La fontana magica di Montjuic

Una delle cose preferite da fare di notte a Barcellona è guardare La Fontana Magica di Montjuïc, all’inizio dell’Avinguda Maria Cristina, nel quartiere di Montjuïc. La grande fontana Déco è stata progettata da Carles Buigas per l’Esposizione Internazionale del 1929, che ha avuto luogo a Montjuïc.

La Fontana Magica di Montjuïc delizia tutte le età con le sue luci coreografiche. Gli spettacoli si svolgono dal giovedì alla domenica durante l’estate e il venerdì e il sabato in bassa stagione.

Indirizzo: Plaça de Carles Buïgas 1, Barcellona

Viste panoramiche e musei d’arte a Montjuic

Questo quartiere in cima a una collina si trova sul sito di un vecchio cimitero ebraico, che spiega il suo nome, “Mont Juïc”, che si traduce in “Montagna degli ebrei”. A 213 metri sopra il mare, la collina è coronata da una fortezza sulla sua sommità e digrada ripidamente verso il Mediterraneo. A coronare questa zona panoramica c’è un bellissimo parco naturale con una splendida vista.

Ospitato nel Palau Nacional di Montjuïc, il Museu Nacional d’Art de Catalunya ha un’eccezionale collezione di arte catalana dal X al XX secolo, tra cui sculture, dipinti, disegni, incisioni e fotografie.

Il Poble Espanyol (villaggio spagnolo) è un altro luogo popolare da visitare. Questo affascinante villaggio fabbricato è stato creato per l’Esposizione mondiale del 1929.

Montjuïc è stata la sede delle Olimpiadi estive del 1992 ei turisti possono visitare lo stadio in cui si sono svolte le gare olimpiche.

La Barcelloneta

Adiacente al porto crocieristico, il quartiere di La Barceloneta confina con la lunga e ampia spiaggia di Sant Sebastià, dove la gente del posto va a prendere il sole, fare surf e socializzare nei numerosi ristoranti di pesce e locali di tapas che si affacciano sul mare. Una lunga passeggiata fiancheggiata da palme collega la spiaggia ai porti turistici pieni di yacht.

Si ha una buona vista dei porti turistici e dell’area portuale dalla funivia del porto , che da qui sale fino alla cima della collina di Montjuïc.

Reial Monestir di Santa Maria De Pedralbes

Un meraviglioso esempio di architettura gotica catalana, il Reial Monestir de Santa Maria de Pedralbes si trova sui dolci pendii della collina di Sant Pere Màrtir alla periferia di Barcellona. La Regina Elisenda de Montcada fondò il convento nel 1326 per l’Ordine di Santa Chiara.

Il monastero ha due luoghi di culto: una chiesa gotica catalana del XIV secolo e una piccola cappella, la Cappella di San Michele, decorata con magnifici affreschi. Risalenti all’inizio del XIV secolo, i murales sono stati creati da Ferrer Bassa nello stile italiano del Trecento (influenzato da maestri italiani come Giotto). Un attento progetto di restauro ha recentemente riportato i murales al loro splendore originario.

Una caratteristica distintiva del monastero è il suo tranquillo chiostro a tre piani , che è il più grande chiostro gotico del mondo. Gli edifici principali (capitolo, refettorio, dormitorio, ecc.) del monastero circondano il chiostro. Al centro del chiostro c’è un piacevole giardino. Questo tranquillo spazio verde è progettato per ispirare la contemplazione spirituale e la meditazione.

Un altro punto culminante di una visita è la collezione di dipinti che mostra un’eccezionale arte ecclesiastica medievale del XIV secolo, così come l’arte religiosa successiva creata nel XX secolo.

Il Reial Monestir de Santa Maria de Pedralbes è ancora gestito dalle monache di Santa Chiara, ma il monastero è stato trasformato in un museo. Il monastero è aperto al pubblico tutto l’anno (tranne il lunedì) a pagamento. I visitatori sono tenuti a rispettare l’atmosfera tranquilla della comunità religiosa.

Indirizzo: 9 Baixada del Monestir, Barcellona

Mercato della Boqueria

Esposizioni colorate di frutta e verdura, panini, frutta candita scintillante, pasticcini salati e dolci, cioccolatini, figure stravaganti di marzapane, frullati misti freschi, mandorle spagnole, burritos, pane, cestini di olive, fili luminosi di peperoni: la Boqueria è un tripudio di colori e profumi. Dal 1836, questo tradizionale mercato all’aperto è stato un fulcro nel cuore della città, sulla Rambla.

I turisti osservano a bocca aperta l’abbondanza di autentiche specialità alimentari e poi valutano cosa scegliere per un pranzo da asporto o un picnic.

Indirizzo: La Rambla 91, Barcellona

Quadrat D’oro

Il Quadrat d’Or è una zona del quartiere Eixample rinomata per la sua architettura modernista. Questa zona è delimitata da Plaça de Catalunya, Avinguda de la Diagonal, Passeig de Sant Joan e Carrer de Muntaner. In questa zona, gli eccezionali edifici d’avanguardia sono stati ispirati dall’opera di Antoni Gaudí e costruiti tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo.

La strada principale che attraversa il Quadrat d’Or è il Passeig de Gràcia. Diversi architetti hanno lasciato il segno nel quartiere e il risultato è una diversità dello stile modernista.

Un vero e proprio museo a cielo aperto, il Quadrat d’Or offre deliziose sorprese ad ogni passo. I visitatori scoprono interessanti dettagli dell’arte della ceramica, vetrate, lavori in ferro battuto, rilievi decorativi, mosaici e statue.

Dove alloggiare a Barcellona

Molte delle attrazioni di Barcellona si concentrano nelle suggestive strade tortuose del Quartiere Gotico e nell’adiacente quartiere Eixample , con altre sparse più ampiamente in varie direzioni. fortunatamente per i turisti, in questi quartieri c’è un’ampia scelta di hotel di tutte le fasce di prezzo. Ecco alcuni degli hotel altamente qualificati a Barcellona:

Hotel di lusso:

  • Nel cuore del Quartiere Gotico, il Mercer Hotel Barcelona occupa diversi edifici storici situazioni intorno alle antiche mura romane. Gli elementi architettonici originali includono affreschi del XII secolo e archi medievali. Questo hotel a cinque stelle dispone di un raffinato ristorante, un bar di tapas informale e una terrazza panoramica con piscina e snack bar.
  • Il Casa Camper Hotel Barcelona a quattro stelle si trova a pochi passi da Plaça de Catalunya, La Rambla e il Mercat de la Boqueria. Questo moderno hotel boutique vanta servizi di prim’ordine: un ristorante stellato Michelin alla moda in stile tapas e di ispirazione giapponese, una terrazza panoramica con viste mozzafiato sulla città, una palestra e una sala giochi. Le sistemazioni includono colazione e snack gratuiti tutto il giorno.
  • In un edificio d’epoca ai margini del Quartiere Gotico, l’ Hotel El Palace Barcelona offre sontuose sistemazioni a cinque stelle con servizi eccellenti: parcheggio, centro fitness, piscina panoramica, spa di ispirazione Maya, diversi ristoranti gourmet e uno splendido storica sala dove viene servito il tradizionale tè pomeridiano.

Hotel di fascia media:

  • Vicino a La Rambla e ai margini del Quartiere Gotico, il tre stelle Yurbban Trafalgar Hotel dispone di una delle migliori terrazze panoramiche di Barcellona, ​​​​con ampie vedute della città. Questo elegante hotel in stile contemporaneo dispone anche di un centro fitness, un ristorante specializzato in cucina mediterranea e una piscina panoramica.
  • L’ Hotel Europark è circondato da negozi e ristoranti nel vivace quartiere Eixample, tra il Quartiere Gotico e la Basilica della Sagrada Familia. Questo hotel boutique a tre stelle dispone di un centro fitness, un bar di tapas e una terrazza panoramica con piscina.
  • Situato in posizione strategica vicino a molte attrazioni turistiche, il tre stelle Room Mate Pau è a pochi passi da Plaça de Catalunya ea pochi passi dal Quartiere Gotico. La famosa designer d’interni Teresa Sapey ha abbellito questo hotel boutique con un arredamento moderno eclettico. I servizi includono un concierge, una reception aperta 24 ore su 24, un servizio di colazione a buffet e un patio nel cortile.
  • A pochi isolati a nord del Quartiere Gotico nel quartiere Eixample, l’ Hotel Constanza Barcelona offre eleganti camere in stile contemporaneo con bagni aggiornati. Molte delle camere sono dotate di balcone. I viaggiatori singoli apprezzeranno le camere singole. L’accogliente e moderno ristorante dell’hotel serve tapas e cucina mediterranea.

Hotel economici:

  • L’ Hotel Curious si trova nel quartiere Raval, appena fuori La Rambla e vicino al mercato La Boqueria, una zona ricca di negozi e ristoranti. Questo hotel economico dispone di camere in stile contemporaneo con servizi di base. Le sistemazioni includono la colazione.
  • sia a 30 minuti a piedi dal Quartiere Gotico, l’ ibis Barcelona Centro si trova a pochi passi dalla Basilica della Sagrada Família ed è circondato da ristoranti, caffetterie e negozi. Nelle vicinanze si trova anche la stazione della metropolitana, con collegamenti per tutte le attrazioni della città.

Leave a Reply